Pietre e terre nel lavoro dell'uomo

Iniziativa: 
Censimento ICOM - Musei e Paesaggi culturali
Piano di Identificazione
Denominazione della Struttura
Laboratorio di Scienze della Terra del Comune di Spoleto
Indirizzo
Largo Ermino-Complesso S. Matteo – 06049 Spoleto (Perugia)
Regione
E-mail
info@lst-spoleto.it
Sito Web
Anno
Dal 01/2004 al 12/2016
Partenariati
Ecomuseo Geologico Minerario di Spoleto
Museo delle Miniere, Centro di documentazione di Pozzo Orlando
Durata dell’attività
altro
Altro
Ricorrente a cadenza annuale/ biennale ecc.
A chi è rivolta l’iniziativa
scuola primaria (5-10 anni)
famiglie
altro
Altri utenti
Numero di partecipanti
2 000
Direzione educativa trasversale
altro
Altro
interdisciplinare
Tipologia di Intervento
laboratorio didattico
visita tematica
Spazio dell’attività
sale del museo/archivio
altro
Altro
siti naturali
Obiettivi del progetto
1. Valorizzare i siti con una selezione di elementi correlati tra loro così da fornire percorsi di lettura integrata di paesaggi, ambienti, opere umane che hanno caratterizzato nel tempo quei luoghi; 2. incrementare la valenza turistica, didattica, culturale con un recupero di valore generalmente non presente nel turismo tradizionale, con un riflesso positivo nei servizi turistici, nella didattica, nella formazione, nei servizi di accoglienza, nell’artigianato anche in riferimento ad un utilizzo sostenibile di materiali lapidei antichi nelle attività di restauro delle opere d’arte.
Piano Pedagogico
 
 
Dimensione di apprendimento
Dimensione di apprendimento
Conoscenze di base: 
alfabetizzazione primaria
esposizione di materiali
Descrivere in breve le conoscenze di base: 
I fruitori hanno visitato il museo e gli studenti hanno anche partecipato ai laboratori didattici.
Approfondimento: 
analisi del contesto
costruzione logica di saperi
esplorazione
Descrivere in breve l'approfondimento: 
Il progetto coniuga storia, lavoro, e popolazioni succedutesi nel tempo. Così vediamo che l’utilizzo della lignite del primo Novecento per l’uso energetico ha lo stesso senso delle turbine ad acqua per un mulino o una gualchiera di età medievale o moderna: bisogni civili delle diverse società sono soddisfatti da risorse materiali e tecniche differenti. Possiamo così definire diversi paesaggi diacronici che confermano la pertinenza del progetto al tema dei paesaggi culturali.
Rielaborazione: 
costruzione espressiva e originale
Descrivere in breve la rielaborazione: 
Gli alunni, durante i laboratori, hanno realizzato modelli analogici descrittivi delle varie dinamiche geologiche, realizzati con materiali poveri e riproducibili anche in ambiente domestico. Sono stati quindi prodotti modelli di simulazione dell'orogenesi con povere di caffè e farina di granturco, eruzioni vulcaniche con una caffettiera, o la polarità delle molecole d'acqua con una penna a biro.
Breve descrizione del progetto
Il progetto prevede: 1. 50000 ore previste per i laboratori con le scuole, su geologia, paesaggio, cave antiche, materiali lapidei e loro utilizzi, risorse idriche; 2. percorsi di visita per la popolazione adulta; 3. avviare sessioni forum per la partecipazione della popolazione e la definizione di mappe di comunitarie ; 4. allestimento di mostre tematiche su sismicità, miniere, studi darwiniani
Risultati del progetto
1. Acquisire maggiore consapevolezza del valore dei siti presenti sul territorio, imparando ad apprezzarne le connessioni con il patrimonio culturale del luogo; 2. incrementare il turismo culturale con il recupero di materiali lapidei antichi
Indica quali sono le modalità che hanno garantito la fruizione del patrimonio
laboratorio didattico, visita tematica
Continuità del progetto negli anni
ricorrente
Materiali richiesti per l'attività
specifico: fonti,documenti, libri, apparati multimediali (video/foto)
Materiali prodotti
altro
Altro
modelli analogici descrittivi delle varie dinamiche geologiche, realizzati con materiali poveri e riproducibili anche in ambiente domestico; modelli di simulazione dell'orogenesi con polvere di caffè e farina di granturco, eruzioni vulcaniche.