Percorso plurisensoriale nei musei vaticani

Piano Anagrafico
Denominazione della Struttura
Musei Vaticani
Iniziativa
Didattica speciale per ipovedenti e non vedenti
Indirizzo
Viale Vaticano
Sito Web
E-mail
visitedidattiche.musei@scv.va
Partenariati
Patrons of the Art of Vatican Museums
Ist. Cavazza Bologna - Museo Anteros (Prof. Loretta Secchi)
Federazione Pro Ciechi di Roma
Unione Italiana Ciechi UIC (supporto tiflologico)
Anno Scolastico
2011/2012
Esperienza
Museo/Scuola
Piano di Identificazione
A chi è rivolta l’iniziativa
adulti (insegnanti, operatori/educatori)
famiglie
altro
Numero di partecipanti
14
Classi coinvolte
Associazioni per disabili visivi
Tipologia di intervento nel museo, nel territorio o a scuola
visite tematiche
unità didattica/progetto didattico
ricerche, esercizi, test
attività di formazione
Piano Pedagogico
Intenzione educativa del progetto
(A) informazione generale
(B) ricerca e approfondimento
(C) espressione rielaborazione
(A) Informazione generale
esposizione di materiali
accesso alle risorse informative
alfabetizzazione primaria
(B) Ricerca e approfondimento
analisi del contesto
costituzione autonoma di saperi
apprendimento attivo
(C) Espressione, rielaborazione
esplorazione delle opere
rielaborazione individuale
costruzione collaborativa
Finalità del progetto
conoscere le collezioni
saper leggere e fare collegamenti
saper rielaborare autonomamente
Obiettivi prioritari
Permettere alle persone con difficoltà visive di conoscere iconograficamente le opere più rappresentative della Pinacoteca Vaticana, alcune opere scultoree dei Musei Etnologico, Gregoriano Profano e Egizio e i Giardini Vaticani
Sollecitare la rappresentazione immaginativa delle opere attraverso canali alternativi alla percezione visiva
Agevolare, da parte dei disabili, la rielaborazione autonoma del messaggio artistico aldilà del dato sensibile
Trasformare la percezione aptica in visione mentale
Metodologia
Il metodo si basa sulla lettura tattile autonoma e guidata delle immagini artistiche tradotte in rilievo,in grado di rilevare gli elementi principali e, nei limiti del possibile, i rapporti spaziali della composizione. A tale visione si aggiunge la spiegazione multidisciplinare arricchita da testi letterari letti dall'operatore didattico, da brani musicali, percezioni olfattive e gustative contestualizzati alle opere.
Descrizione sintetica del progetto
Attività di accoglienza. Lettura sincretica ed analitica delle opere su bassorilievi prospettici, tavole termoformate e calchi realizzati ad hoc, nel percorso selezionato all'interno dei Musei Vaticani. Ascolto di brani letterari coevi alle opere e altamente evocativi di emozioni e di vissuti esperenziali. Ascolto dal vivo di suoni e brani musicali appositamente scelti. Sollecitazione di gusto e olfatto attraverso essenze riconducibili al contesto culturale evocato dalle opere.
Ricadute – obiettivi raggiunti
Fruibilità interiore, godimento estetico e rielaborazione personale del messaggio artistico da parte dei disabili visivi, delle opere presentate nel percorso cognitivo dei Musei Vaticani. Aggregazione e condivisione di un vissuto, dedicato e di grande impatto emotivo, che travalica i confini personali del quodidiano, rielaborato come esperienza unica e indimenticabile.
Rapporto con i curricoli scolastici
in alternativa
Tipo di socializzazione
aggregazione generica
attività strutturata in piccoli gruppi
Piano Funzionale
Durata dell’attività
giornaliero
Spazio dell’attività
sale del museo/archivio
altro
Utilizzo del materiale
uso libero
uso guidato (operatori, insegnanti)
Risorse per l’attività
specializzate
Se risorse specializzate indicare quali
Schede-opera in Braille e/o nero a caratteri ingranditi, breve guida in caratteri Braille per la lettura autonoma delle opere, bassorilievi prospettici, tavole tattili termoformate, calchi, tavole realizzate ad hoc per la percezione tattile delle diverse tecniche pittoriche: affresco, pittura a olio su tela, pittura su tavola, fonti letterarie, stoffe e accessori, profumi, essenze naturali, i-pod per riproduzioni musicali, strumenti musicali.
Altro
La specificità del progetto didattico richiede la presenza al massimo di 7 persone ipovedenti o non vedenti con relativi accompagnatori per consentire la corretta fruibilità del percorso. I Reparti dei Musei Vaticani selezionati rispondono all'esigenza dei disabili visivi di vivere un'esperienza di percezione dell'arte in uno spazio silenzioso e tranquillo. Gli operatori didattici che offrono questo servizio sono storici dell'arte e archeologi appositamente formati attraverso un corso teorico e un lungo tirocinio pratico all'interno dei Musei Vaticani.